mercoledì 13 aprile 2016

Pane all'aglio



Esistono in commercio diversi tipi di baguette all'aglio, di solito sono precotte, bisogna metterle una decina di minuti in forno e servirle ancora calde, il pane è  croccante, e il profumo delizioso.

Appena ho visto la ricetta sul libro "Comfort food" di Jamie Oliver ho deciso di provare a farlo, anche se spesso ho qualche problema con la lievitazione, che considero un po' il mio tallone d'Achille, ma sono convinta che perseverando riuscirò a migliorare.
Il risultato era molto buono, anche se è una ricetta che devo fare ancora qualche volta prima di annoverarla fra le cose che mi riescono alla perfezione.


Ingredienti
800 g di farina più quella che serve per impastare
7 g di lievito secco
100 g di pane grattugiato
550 ml di acqua tiepida
sale marino

per il burro
1 bulbo di aglio
500 g di burro
1 limone
30 g di prezzemolo
1 cucchiaino di pepe di cayenna

Mettere la farina, il lievito, un cucchiaino di sale una marmitta larga e fare un buco al centro
Aggiungere piano piano 550 ml di acqua tiepida, mescolando continuamente la farina dall'esterno fino ad amalgamare bene tutto.
Mettere l'impasto sul piano di lavoro e impastare per 10 minuti fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea.
Rimettere la pasta nella marmitta, coprire con un panno, collocarlo in un luogo caldo per un'ora o fino a quando non avrà raddoppiato la sua massa.

Con le dosi date, si ottiene parecchio burro all'aglio, ma come dice Jamie, lo si può congelare per le prossime volte.
Pulire e schiacciare bene l'aglio fino ad ottenere una pur a morbida, aggiungere la buccia grattugiata di mezzo limone, tritare finemente il prezzemolo, foglie e gambi, e aggiungerlo, mettere il pepe di cayenna e un pizzico di sale. Mescolare il tutto.
Togliere un quarto del burro e metterlo da parte.
Avvolgere il resto un una pellicola trasparente, formare un salsicciotto e mettere in congelatore per almeno mezz'ora.
Togliere il burro, prenderne circa un quarto, riavvolgere il resto e rimetterlo in congelatore per la prossima volta, dove si manterrà bene per circa 6 mesi.

Spalmare circa un terzo del burro soffice nella teglia (25x35 cm), spolverare con il pane grattugiato, facendo in modo che si attacchi bene a tutte le pareti e al fondo.

Dividere l'impasto in 35 pezzi, in seguito formare con ognuno una pallina, disporre sulla teglia in fila di 5 per 7.
Spennellare ogni pallina ottenuta con il burro prima di metterla nella teglia.
Lasciar lievitare per ca un'ora e mezza o fino a che l'impasto non sia raddoppiato

Preriscaldare il forno a 190°.
Mettere sopra le palline una spruzzata di sale, cuocere sul fondo del forno per 30 minuti, fino a quando saranno belli dorati.
Togliere dal forno e spalmare con il resto del burro, che darà una brillantezza ai panini.

 
Consiglio della moglie dello chef
1. ho usato un limone grosso di Sorrento, e a parere mio ha coperto un po' troppo il gusto dell'aglio, visto che ho finito la mia scorta di burro congelato, la prossima volta userò ancora questo limone, che considero il migliore, ma ne metterò meno.
2. Io ho messo un po' di burro anche all'interno dei panini prima di fare le palline.
3. per i panini della foto avevo usato una farina con 5 cereali.
 

Nessun commento:

Posta un commento